Saremo il monumento continuo di nuovi desideri
Che corrono giù dalle montagne, più veloci della paura di soffrire
Vestiremo splendore con la determinazione di mille inverni
Faremo esplodere il consenso in cielo
E lo guarderemo piovere diamanti in tutte le direzioni
Raein - Nirvana

Non sono solo. Non siamo soli, non siamo sole, non siamo solǝ.

Lo ripeto non tanto per inclusività linguistica, ma perché dall’inizio di quest’anno è diventato il mio mantra. Penso che sia la chiave di tutto e che interiorizzare questo concetto sia uno degli atti più sovversivi che possiamo compiere. Sarà la bussola del cambiamento.

I ritmi del capitalismo ci mettono in competizione, come se la vita fosse una gara. Ci rubano il tempo nel nome della produttività e ci tolgono il tempo per fermarci a riflettere, fino a che la bugia non inizia a sembrarci vera. Io non voglio vivere in trincea. Non voglio sparare dall’altra parte, perché ogni guerra è una fregatura.

La buona notizia è che le bugie, se smettiamo di crederci, svaniscono.

Cosa succederebbe se iniziassimo a considerare la vittoria un bene collettivo, invece che una conquista individuale? E se, di conseguenza, condividessimo anche i problemi, per imparare a risolverli insieme, senza abbandonare chi è in difficoltà? Le vittorie saranno più dolci e raggiungibili. I problemi faranno meno paura. E sarà festa.

Quando mi sono lanciato in questo progetto sapevo che avrei avuto bisogno di aiuto. Il 31 dicembre 2023 mi tremavano le gambe all’idea di un salto nel buio senza paracadute, ma ora, appena due settimane dopo, sento la forza degli amici e delle amiche che mi stanno sostenendo nel mio progetto. Mi danno coraggio, ma anche un supporto concreto. C’è chi mi sta aiutando a comunicare, chi mi ha regalato un logo, un podcast, un sito, un disco... Vi racconterò tutto nel dettaglio, ma per il momento è semplicemente bello sapere che c’è gente che ci crede, insieme a me. E quando abbastanza persone credono in una cosa, quella cosa a un certo punto esiste sul serio.

Non sono solo. Non lo siete nemmeno voi. Immaginiamoci il futuro.

Oggi più che mai, se vi sentitǝ solǝ, vi invito a scrivermi a kenobit@protonmail.com. E se volete crederci con me anche voi, potete propormi idee, condividere questa mailing list o addirittura sostenermi su Liberapay.

Volersi bene è sovversivo. Buona settimana!

MUSICA E PODCAST

Questa settimana il progetto Tele Kenobit si concentra sulla musica.

Stasera a Nuovo Baretto Utopia ci sarà Mark the Hammer, caro amico e musicista avventuroso. Parleremo di grandi e piccoli palchi e della bellezza di realizzare le idee bislacche.

Questa sarà anche la settimana di STEREO, il nostro Spotify ribelle.

Settimana scorsa, forte del tempo che mi sono ripreso, sottraendolo allo sterile ciclo di produzione di content per Instagram e affini, ho finito un disco. Conterrà brani inediti, più sigle e jingle che ho composto in questi anni. Non sarà su Spotify, non sarà su YouTube. Sarà su STEREO.KENOBIT.IT, dove potrete ascoltarlo gratuitamente in streaming, da browser o da mobile, senza pubblicità.

Sempre su STEREO, questa settimana arriveranno decine di altri dischi dell’underground, non miei, ma di persone amiche che si sono stufate di svendere la loro arte a gente che la userà per fare del male al mondo.

E a proposito di amici che mi fanno sentire meno solo, questa settimana debutterà anche Là fuori, un podcast musicale di Bebo (che potreste conoscere per lo Stato Sociale, Fantastico! e un sacco di progetti bellissimi). Sarà disponibile su STEREO, ma anche su podcast.kenobit.it. Nota personale: la proposta di Bebo è stata magica, perché è arrivata con tempismo perfetto, in un momento in cui mi sentivo debole. Mi ha fatto capire che ce la possiamo fare, e che ce la faremo. Ci divertiremo.

Avete un podcast e siete stufǝ di regalarlo alle piattaforme commerciali? Avete un’idea? Scrivetemi. Parliamone. Facciamo succedere cose.

PROGRAMMAZIONE DI GENNAIO

La programmazione di Tele Kenobit è direttamente accessibile dal comodo pulsantone sulla homepage, dove trovate già le date anche di febbraio. Questa settimana segna il debutto di Jonathan Dimensione AESTHETICA, con il Dottor Pira e Michele Sala, che mi emoziona oltremodo. Sarà bellissimo.

lunedì 15 gennaio - Nuovo Baretto Utopia - Ospite Mark the Hammer. Parleremo di YouTube, grandi palchi e imprese chitarristiche estreme.

martedì 16 gennaio - Jonathan Dimensione AESTHETICA - Un programma dedicato all'estetica attraverso la storia dell'arte, diretto dal Dottor Pira e da Michele Sala.

lunedì 22 gennaio - Seguirà dibattito - Proiezione di Funeralopolis, seguita da chiacchierata con il regista, Alessandro Redaelli.

martedì 23 gennaio - Jonathan Dimensione AESTHETICA

martedì 30 gennaio - Jonathan Dimensione AESTHETICA

Ho scritto una lunga riflessione sull’utilizzo di Instagram per la promozione di progetti personali, come il mio. Ne vale la pena, o è un bidone?

Fanpage mi ha intervistato e ho composto un beat dal vivo. Abbiamo parlato di Game Boy, underground e diritto alla creatività.

Per oggi è tutto! Scrivetemi per qualsiasi cosa. Avete un commento? Un’idea? Una proposta? Una curiosità? Mi trovate su kenobit@protonmail.com

Vi voglio bene.

Kenobit